AUGURI A TUTTI DI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

Carissimi tutti,

noi di Panorama Sicilia vogliamo farvi gli auguri di un Sereno Natale 2013 e di un 2014 ricco di pace per ciascuno, affinché la speranza sia sempre luce nei nostri cuori e desideriamo farlo con le parole di Jean Paul Sartre, scrittore ateo francese, che da un campo di concentramento scrisse un poemetto sul Natale:

“Tutti i nostri personaggi sono in cammino, gli uni avendo preso strade mulattiere e gli altri i sentieri di capre. La montagna brulica di uomini in festa e il vento porta l’eco della loro gioia fino alla sommità delle cime 

 Ecco la Vergine ed ecco Giuseppe ed ecco il bambino Gesù (…). 

Natividad-de-Jesus

La vergine è pallida e guarda il bambino. Ciò che bisognerebbe dipingere sul suo viso è uno stupore ansioso che non è apparso che una volta su un viso umano. Poiché il Cristo è il suo bambino, la carne della sua carne, e il frutto del suo ventre. L’ha portato nove mesi e gli darà il seno e il suo latte diventerà il sangue di Dio. E in certi momenti, la tentazione è così forte che dimentica che è Dio. Lo stringe tra le sue braccia e dice: piccolo mio! (…)

Ma penso che ci sono anche altri momenti, rapidi e difficili, in cui sente nello stesso tempo che il Cristo è suo figlio, il suo piccolo, e che è Dio. Lo guarda e pensa: “Questo Dio è mio figlio. Questa carne divina è la mia carne. E’ fatta di me, ha i miei occhi e questa forma della sua bocca è la forma della mia. Mi rassomiglia. E’ Dio e mi assomiglia.”

E nessuna donna ha avuto dalla sorte il suo Dio per lei sola. Un Dio piccolo che si può prendere nelle braccia e coprire di baci, un Dio caldo che sorride e respira, un Dio che si può toccare e che vive. Ed è in quei momenti che dipingerei Maria, se fossi pittore, e cercherei di rendere l’espressione di tenera audacia e di timidezza con cui protende il dito per toccare la dolce piccola pelle di questo bambino-Dio di cui sente sulle ginocchia il peso tiepido e le sorride.”

Jean Paul Sartre

 1940, Stalag XIID di Tréves, dove Sartre era detenuto

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

 GABRIELE, ALFIO, ANGELA,MARIA GRAZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *